Ogni anno, entro la fine di giugno, gli allievi di alcune Facoltà o Corsi di Scienze dalla Comunicazione (100 studenti) della Campania segnalano una rosa di nomi al Comitato Tecnico Scientifico. In genere cinque uomini e cinque donne: italiani o stranieri, particolarmente meritevoli, scelti tra giornalisti, operatori della comunicazione e personaggi pubblici («La Buona Notizia dell’anno») che rispondono ai criteri fondativi del Premio. Il processo di selezione dura tutto un anno, perché gli studenti del Corso prendono in considerazione tutto il materiale pubblicato sui mass media per stabilire chi indicare. Lo stesso fanno gli Amici del Premio Buone Notizie e del movimento letterario e di scrittura creativa «Scriveremo». Il Comitato tecnico scientifico entro gli inizi di ottobre di ogni anno riceve i nomi dei più votati, effettuando una ulteriore selezione che normalmente consiste nel verificare, tra i più votati, chi potrà venire a Caserta. Questa procedura si tiene da ottobre a gennaio, fino al numero massimo, normalmente,  di quattro vincitori, che devono garantire la presenza in città. Il Premio infatti richiede, per un motivo formativo, la presenza dei premiati a Caserta il giorno della cerimonia. La data del Premio cade normalmente il 24 gennaio di ogni anno, se di sabato, o altrimenti il sabato precedente o successivo. L’ufficializzazione dei vincitori avviene normalmente durante le feste natalizie precedenti la consegna del premio, perché in questo modo poi le scuole hanno il tempo di organizzarsi per far conoscere i premiati agli studenti.

Il Comitato tecnico Scientifico

Il Comitato Tecnico Scientifico è composta da un rappresentante dell’Assostampa di Caserta; dal presidente dell’Ucsi di Caserta; dal direttore dell’Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi di Caserta; da un rappresentante del Corso di Comunicazione per addetti stampa e da un rappresentante di Scriveremo. Dal 2013 è prevista l’implementazione di un rappresentante dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Fino al 2012 il Comitato è stato composto dai signori Michele De Simone, Luigi Ferraiuolo, Michele Tagliafierro, Nicola Lombardi, Valentino Picazio. Ora è composta dai signori Michele De Simone, Luigi Ferraiuolo, Ottavio Lucarelli e dai Direttori dei quotidiani che sostengono il Premio (Il Mattino di Napoli, Corriere della Sera /Buone Notizie, Famiglia Cristiana, Tv2000). Il Comitato tecnico scientifico non ha presidenti, i componenti hanno tutti eguali poteri e funzioni, ma solo un segretario operativo. Il presidente onorario, senza diritto di voto, è il Vescovo pro tempore della Diocesi di Caserta. L’attuale presidente onorario è monsignor Pietro Lagnese. Sono presidenti onorari emeriti del Premio monsignor Raffaele Nogaro, monsignor Pietro Farina (+2013), monsignor Angelo Spinillo, monsignor Giovanni D’Alise (+ 2020).